Le richieste per autori e lettori, di recensioni sono momentaneamente sospese.
Resto comunque a disposizione per richieste di affiliazioni o collaborazioni con blogger, case editrici e agenzie letterarie!

PER LA MOMENTANEA SPARIZIONE DEI BANNER CHIEDO DI AVERE PAZIENZA. STO PROVVEDENDO ALLA RIPARAZIONE DEL PROBLEMA.

martedì 15 maggio 2018

Recensione «Paper Prince» di Erin Watt


"«La famiglia che combatte unita, rimane unita.»
«È questo il motto Royal? Pensavo fosse un altro.»
«Forse era un altro prima che arrivassi tu, ma penso sia questo ora.»" 


Buongiorno Librosi!
Dopo circa due mesi di assenza (dovuta ai molteplici impegni di cui mi faccio carico xD), rieccomi qui per proporvi un romanzo fresco fresco di lettura: Paper Prince! Secondo romanzo della saga "The Royals" di Erin Watt.
Qui trovate la recensione del primo romanzo, nel caso ve la foste persa.

Titolo: Paper Prince
Data di pubblicazione: Giugno 2017
Autrice: Erin Watt
Casa editrice: Spering & Kupfer
Genere: New Adult, Young Adult
Prezzo di copertina: € 17,90
Disponibile anche in eBook: € 8,99

TRAMA
«Posso essere un casino.»
«Sì, ma sei il mio casino.»

Ella non sa dire se la sua vita fosse migliore o peggiore prima che Callum Royal la trovasse. Ma una cosa è certa: da quando è piombata in casa Royal come un tornado, per lei è cambiato tutto. Scuola privata, feste e vestiti costosi. Con la sua grinta e la sua schiettezza, è riuscita persino a vincere l'ostilità dei fratelli Royal, a conquistare il loro rispetto e il loro cuore - in particolare quello di Reed. Il più imperscrutabile dei cinque.
Bello, ricco e popolare, Reed ha tutto. Le ragazze fanno la fila per uscire con lui e i ragazzi lo rispettano. Eppure, nulla e nessuno sembra importargli. Perché i Royal sono così: non sono facili ai sentimenti, piuttosto li seppelliscono, fingendo che niente li sfiori. Con Ella, però, per la prima volta dopo la morte della madre, Reed ha permesso a se stesso di lasciarsi andare alle emozioni. Ma il suo mondo crolla quando, dopo una discussione, Ella scompare. Con il cuore a pezzi, e senza lasciare traccia. D'altronde è abituata a scappare e rifarsi una vita ripartendo ogni volta da zero.
Tutti incolpano Reed per quella fuga, i suoi fratelli lo odiano e, se possibile, lui odia se stesso ancora di più. Ed è disposto a fare qualsiasi cosa pur di ritrovarla. Ma, se anche ci riuscisse, sarebbe in grado di riconquistare il suo cuore?

L'AUTRICE
Erin Watt è lo pseudonimo di due autrici bestseller americane, unite dalla grande passione per i libri e per la scrittura. Entrambe sono scrittrici di grande successo nel settore YA e New Adult. La trilogia The Royals è il loro primo progetto insieme.
www.authorerinwatt.com

LA MIA RECENSIONE
Prosegue l'affascinante storia di Ella Harper, diciassettenne alle prese con un passato misterioso, che lentamente si sta componendo come puzzle davanti ai suoi occhi, e una nuova vita fatta di lusso e ricchezze che proprio non riesce a sopportare.
Una storia che sempre di più mi dà l'idea di un reverse harem, in cui la protagonista però ha già fatto la sua scelta definitiva.

Dopo una serie di diverbi e battaglie combattute e vinte contro i temuti fratelli Royal (bellissimi morettini dagli occhi blu, tanto affascinanti quanto letali), e dopo aver svelato parte del suo passato e del passato dei suoi genitori, Ella si ritrova ereditiera di un'immensa fortuna, ma per questo in lotta con due potenti donne (Dinah, moglie del suo defunto padre, e Brooke, ex compagna di Callum Royal) le quali sembrano volerla mettere in guardia dalla sua nuova famiglia ospitante, ma al tempo stesso volerle distruggere la vita.
Non è tutto, perché finalmente Reed (maggiore dei quattro fratelli della residenza Royal) sembra avergli aperto il suo cuore, ed Ella più che mai ha fatto chiarezza con i suoi sentimenti rendendosi conto di amarlo con tutta se stessa.
Il primo romanzo, però, si conclude con il tradimento (o presunto tale) di Reed Royal e con la fuga di Ella, lontano da quella famiglia che ora ritiene assurda e orribile che sembra lentamente logorarla da dentro.
Forse Dinah e Brooke non avevano tutti i torti dopotutto.
Callum, assoldando un investigatore privato, riuscirà a recuperare la giovane, che però chiude il suo cuore e ogni contatto con quasi tutti gli uomini della casa, in particolare con Reed, dal quale non vuole nemmeno più essere avvicinata.
Sarà molto difficile per Reed riconquistare la sua fiducia e quand'anche ciò avvenga i problemi tornano a bussare prepotentemente alla porta più spietati che mai, mettendo in serio pericolo le vite di entrambi.
Saremo quindi di nuovo alle prese con l'instabilità di Daniel Delacorte (che nel primo libro tentò di drogare e violentare Ella), i capricci e gli orribili soprusi da parte della viziatissima Jordan (acerrima nemica nonché cugina della migliore amica di Ella, Valerie), ma sopratutto con gli attacchi di Brooke e Dinah che sembrano essersi coalizzate (dopotutto tra streghe cattive ci s'intende! Lol!).

Il romanzo come sempre, in quanto scritto in prima persona, si concentra sul punto di vista di Ella, alternato però perfettamente anche a quello di Reed.
Ho trovato quest'alternanza assolutamente piacevole, se non pure interessante. Infatti questo permette al lettore di avere un quadro più completo dei sentimenti dell'uno e dell'altra, nonché di avere una visione della storia "quasi" a 360°. Con questo metodo narrativo possiamo godere dei punti di vista di ciascuno, osservandone le differenze caratteriali, i pensieri, i sentimenti, i comportamenti, che in questo modo vengono portati alla luce permettendo al lettore di affezionarsi a ciascuno e a sentire ciascun personaggio quasi "reale".

Di tanto in tanto ci s'imbatte i situazioni ad alto contenuto erotico. Non sono molte, giusto qualcuna spalmata in modo non troppo esagerato in tutto il romanzo, ma che comunque lo rende perfettamente collocabile nel panorama New Adult.

Questo secondo capitolo, infine, si conclude con ben due colpi di scena che personalmente MAI e poi MAI mi sarei aspettata dalla storia, e questo mi ha piacevolmente sorpresa. Un colpo di scena più inaspettato dell'altro; in particolare l'apparizione improvvisa di una persona, che tutti coloro che stanno seguendo la saga sin dall'inizio ben conosceranno...
Insomma, il romanzo sta prendendo pieghe piuttosto intriganti e misteriose, e questo di certo aiuterà a non far crollare nella monotonia la storia di una saga che sembrerebbe già quasi volta al termine.

CONCLUSIONI
Ho apprezzato molto questo secondo romanzo della saga, ancora più del primo. I colpi di scena, le riflessioni, le scene d'azione e il mistero che avvolge ciascun personaggio si sono rivelati ancora più intriganti.

Tra i miei Royal preferiti (dopo Reed ovviamente), c'è Easton. Il quale, benché all'apparenza possa sembrare il più scapestrato e immorale dei fratelli, lo trovo invece il più sensibile e fragile fra tutti. Easton è un tipo molto chiuso e ne combina tante, tra alcool, donne e combattimenti illegali, ma ciononostante resta quello che fra tutti rimane per Ella un buon fratello nonché migliore amico, che la ama e la rispetta profondamente.

Il setting si alterna tra casa Royal, festini e classiche situazioni da high school americane.
Il testo è piuttosto scorrevole, di facile comprensione, per nulla complesso e con una narrazione chiara e pulita e molto informale; tipica di un romanzo in prima persona, che permette al lettore di indossare i panni di ciascun personaggio, che sta narrando in quel momento, e vedere chiaramente con i suoi occhi ciò che accade. Stesso discorso vale anche per le sensazioni che i protagonisti provano, descritte in modo semplice, chiaro e coinvolgente.
Il finale lascia con il fiato sospeso. Reed sarebbe capace di qualunque cosa per la sua Ella, ma sarà davvero come le autrici vogliono lasciarci credere?
E la persona che appare alla porta nelle ultime righe del romanzo?
Domande che fanno venire assolutamente voglia di iniziare a leggere subito il terzo per svelare ogni mistero!

La saga di The Royals non è una saga troppo impegnativa, si legge abbastanza velocemente. C'è molta passione, parecchi momenti di riflessione, drammi familiari e misteri, ma il tutto affrontato sempre in modo diretto, chiaro e semplice con un pizzico d'ironia.
Mi sento di consigliare questa lettura a chi ama appunto le storie d'amore con quel pizzico di misteri che rende il tutto più dinamico, e a chi ama gli amori passionali e le storie con quel pizzico di pepe che sa accendere i cuori anche più freddi.


LA COVER
Un elogio va anche alla cover, del tutto simile a quella del primo romanzo, riproposta però con una tonalità diversa e con una fotografia diversa.
Ho già dato uno sguardo anche alle copertine degli altri romanzi successivi e ho trovato l'idea originale, perfetta per aiutare il lettore a distinguere subito anche a distanza i libri della saga, in mezzo ai tanti altri disposti sugli scaffali delle librerie.

VOTO CONCLUSIVO


PASSION RATE

Passate qui per conoscere il rating dettagliato: Passion rate: simbologia e significato vi basterà scorrere fino a metà post.

LA SAGA
1-Paper Princess
2-Paper Prince
3-Paper Palace
3.5-Paper Crown
4-Paper Hair
5-Paper Kingdom

Spero che anche abbiate apprezzato anche questa mia nuova recensione. Commentate per lasciare un vostro parere sul romanzo, ricordatevi solo di stare attente agli spoiler.
Vi aspetto alla prossima! ♥

--Nocturnia--




3 commenti:

  1. Questa serie è tutta bella completa sul mio kobo, ma ancora non ho avuto tempo e voglia di iniziarla... un po' perchè ho letto anche qualche recensione negativa sul comportamento di lei troppo passivo... bho, un giorno la inizierò... :D
    Bella recensione ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ti consiglio di iniziarla invece!
      Personalmente il comportamento di Ella non lo trovo affatto passivo, anzi. A me a dato l'impressione di essere piuttosto indipendente e padrona di se stessa. E questa parte di lei emerge molto in questo secondo romanzo.

      Il mio motto è sempre stato "Ascolta i pareri altrui, ma poi giudica da te stesso". Il più delle volte mi è capitato di avere dei pareri contrastanti rispetto alla massa. xD Alla fine per certe cose (storie in questo caso) il parere diventa del tutto oggettivo secondo me ^^

      Elimina
    2. Grazie per il complimento comunque!♥

      Elimina